Barche elettriche: 3 nuovi motori per Pure Watercraft

Pure Watercraft, azienda specializzata nella nautica sostenibile e originaria di Seattle, ha introdotto 3 nuovi motori a propulsione elettrica all’interno del suo catalogo composto da motori elettrici fuoribordo.

Ad oggi, l’azienda è presente sul mercato con un totale di 5 combinazioni differenti di motore e scafo, destinate a soddisfare esigenze di vario genere.

I motori fuoribordo elettrici realizzati da Pure Watercraft possono essere acquistati singolarmente o con lo scafo abbinato: la società, infatti, ha scelto di intraprendere una strategia di partnership affiancandosi a produttori di scafi leader del mercato con l’obiettivo è di conquistare anche la fiducia di coloro che stanno pensando alla propulsione elettrica per la propria imbarcazione ma non sono ancora del tutto convinti di fare questo grande passo.

Il fondatore e CEO di Pure Watercraft, Andy Rebele, ha dichiarato: “Stiamo rendendo più semplice che mai per le persone la possibilità di vivere un’esperienza di navigazione elettrica eccellente e a un prezzo che sia competitivo con quello dei modelli simili a combustibile fossile presenti sul mercato”.

5 modelli di motore per barche elettriche

Le prime due soluzioni proposte dall’azienda consistono nel motore elettrico Pure Outboard pensato per i gommoni a scafo rigonfiabile rigido e sono state presentate al Seattle Boat Show.

Per ampliare la linea di motori a propulsione elettrica, sono state aggiunte 3 nuove soluzioni dedicate a tutti quegli appassionati di nautica che desiderano soddisfare esperienze di navigazione differenti. Si tratta di:

  • Una barca da pesca elettrica con scafo TRACKER, per un’esperienza versatile e differente;
  • Una versione con motore a propulsione della chiatta “Party Barge” di Sun Tracker, per una crociera caratterizzata da comfort ed energia pulita;
  • Una barca a remi con motore elettrico, realizzata in collaborazione con Stillwater.

La barca a remi rappresenta le origini di Pure Watercraft: il fondatore Andy Rebele, infatti, era un vogatore e allenava la squadra delle matricole al Boston College quando era al MIT.

Queste le sue parole: “Il canottaggio è uno sport bellissimo e caratterizzato da un grande valore estetico, quando sei in acqua puoi goderti il paesaggio e immergerti nella natura. L’unica cosa brutta di una giornata di questo tipo è il fastidioso rumore del motore presente sull’imbarcazione”.

Nel 2011, dopo 9 anni da quest’esperienza, ha deciso di risolvere il problema e di creare un motore elettrico per barche che fosse veramente competitivo, sia in termini di prestazioni che di prezzo.

Storia di un motore per barche elettriche

Rebele e il team di sviluppo di Pure Watercraft hanno iniziato fin da subito il loro percorso di ricerca volto a realizzare un motore da installare sulle barche elettriche innovativo, eccellente e competitivo. 

L’obiettivo è stato ambizioso fin dall’inizio del progetto e la sfida è stata quella di far coesistere in un unico prodotto differenti caratteristiche indispensabili a realizzare qualcosa di veramente eccezionale: alte prestazioni, basso costo, bassissima rumorosità e affidabilità.

Non è servito molto tempo, però, per rendersi conto che avrebbero dovuto progettare e sviluppare internamente quasi tutti i pezzi necessari (batteria inclusa).

I grandi produttori di batterie per automobili e veicoli elettrici non hanno inizialmente dimostrato interesse nel collaborare con Pure Watercraft. In fin dei conti, era una società in fase di avvio nel settore della nautica sostenibile, nata con l’obiettivo di realizzare motori a propulsione innovativi per barche elettriche.

Gli strumenti non c’erano e le valutazioni sono state fatte. Affidandosi a dei fornitori esterni, Pure Watercraft avrebbe dovuto comprare le componenti dei motori e alzare eccessivamente il prezzo al consumatore finale per sostenere i costi del proprio business; inoltre, l’azienda avrebbe dovuto assumersi tutte le responsabilità della produzione. 

Stessa problematica con il motore, da riprogettare interamente affinché pesasse circa la metà di quelli già presenti sul mercato, avesse un diametro più piccolo di 1/3 e costasse 2/3 in meno per unità.

Così è stato con ogni anello della catena, fino ad arrivare a una completa riprogettazione dell’elica per ottenere migliori performance.

Con queste condizioni, per ottenere esattamente il prodotto che desideravano, non avevano altra scelta se non quella di produrlo internamente. Invece di servirsi di componenti standard, hanno progettato le proprie e le hanno testate con simulazioni al computer. 

Tutti questi sforzi sono stati ripagati, hanno accresciuto le capacità di sviluppo interne e il risultato finale è stato il Pure Outboard, un motore fuoribordo completamente elettrico da 25 kW con la potenza propulsiva di un motore a benzina da 50 HP. Il motore pesa 53 kg, la batteria agli ioni di litio ha una capacità di 8,8 kWh con una densità di energia di 165 Wh / kg e vede al suo interno l’integrazione di differenti componenti.

Uno dei primi test per il fuoribordo elettrico Pure è stato quello di metterlo su una barca a remi pilotata da Bob Ernst, quattro volte allenatore della squadra olimpica femminile degli Stati Uniti. Quando ha sperimentato il silenzio e la fluidità del viaggio, Ernst ha dichiarato: “È stato il giro in barca più emozionante che abbia mai fatto”.

Un motore elettrico per usi diversi

I successi non sono arrivati solo dall’ingresso nel mercato della nautica sostenibile con un prodotto unico ma anche grazie ad una serie di vittorie

Pure Watercraft, infatti, ha inserito la propria barca elettrica nella competizione annuale Wye Island della US Electric Boat Association e ha vinto. 
Il Pure Outboard è stato messo anche su una barca da pesca e la dichiarazione ufficiale a torneo concluso è stata la seguente: “La storia è stata fatta, un’imbarcazione completamente elettrica si conquista il primo posto in un settore composto da pescatori di alto livello e da moderni pescherecci alimentati a combustibile fossile. 

Con i due gommoni Highfield, il peschereccio TRACKER, la chiatta per feste SunTracker e la barca a remi con motore Stillwater, il fuoribordo Pure è collegato a scafi leader del settore, noti per la loro durata e per il design efficiente. 

Ad oggi, la gamma di prodotti soddisfa un’ampia varietà di esigenze.

 

Come acquistare Pure Outboard

Pure Watercraft accetta i preordini su questi pacchetti di barche elettriche: è sufficiente effettuare un deposito completamente rimborsabile di $ 500 sul loro sito web.
Le prime spedizioni dovrebbero iniziare all’inizio del 2021.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *